Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
16
Per pianto desperato d’una signora.

   O Dio, che cari e preziosi pianti
son, languidetta mia, questi, che versi
su per le guance e da’ leggiadri e tersi,
vive perle stillanti, occhi stellanti.
   Non vide Cipro al morto Adone avanti
sì dolce mai la dea d’amor dolersi,
com’io di pure lagrime conspersi
del tuo volto celeste i duo levanti.
   Onde sì bella sembri agli occhi miei,
che discesa fra noi da’ sommi chiostri
vera diva immortal t’adorerei;
   se non che, mentre del bel viso gli ostri
scolori, e di morir disposta sei,
donna mortal nel tuo dolor ti mostri.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it