Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
1
Proemio del canzoniere.

   Altri canti di Marte e di sua schiera
gli arditi assalti e l’onorate imprese,
le sanguigne vittorie e le contese,
i trionfi di Morte orrida e fera.
   I’ canto, Amor, da questa tua guerrera
quant’ebbi a sostener mortali offese,
come un guardo mi vinse, un crin mi prese:
istoria miserabile ma vera.
   Duo begli occhi fûr l’armi onde trafitta
giacque, e di sangue in vece amaro pianto
sparse lunga stagion l’anima afflitta.
   Tu, per lo cui valor la palma e ’l vanto
ebbe di me la mia nemica invitta,
se desti morte al cor, da’ vita al canto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it