Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Macedonio [1582 - d1620]

Da “Scelta delle poesie di Marcello Macedonio” [1615]
III
[Viaggi ed amore.]

   Peregrino, cercai stranio ricetto:
vidi antica città cui nulla è pare,
già regina del mondo ed anco appare
agli occhi altrui d’imperioso aspetto.
   Vidi Adria tempestoso e nel suo letto
tra’ venti insuperbir machine rare,
che si fan base cristallina il mare
e col ciel confinando han per lui tetto.
   E s’io poggiassi a le celesti piagge,
mirando il Sol nel suo palagio adorno
e la magion de l’alba e de le stelle,
   certo direi che son rive selvagge,
begli occhi, e pur farei di là ritorno,
a vagheggiar in voi forme più belle.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it