Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
LXXVI
Richiamo poeta amico dalla corte d’un principe ingrato.

   A piè d’un soglio il tuo valor tributi,
perché frutti d’onor da te sien colti;
e cerchi alla tua fama i voli occhiuti
dove alla fronte altrui gli occhi son tolti.
   Che speri tu, nelle corone accolti,
de’ Midi in salutar gli orecchi acuti,
ch’a mille iniquità sempre rivolti,
bramano lusingati esser da’ Bruti?
   Celebri, aduli i Cesari migliori;
avrà bando un gran vate entro le nevi,
et un corvo de’ rostri avrà gli onori.
   Come i passi nell’aule aver puoi lievi,
per gir di gloria a conquistar gli allori,
se zoppo co’ Filippi esser tu devi?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it