Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
LXXV
Serse minaccia di muover guerra al mare.

   Autor d’umide pugne, a’ regni ondosi
già di guerre preparo urti inquieti;
il piè con nodi ingiuriosi a Teti
incepperò fra’ popoli squamosi.
   Desti Anfitrite in mezzo a’ flutti ascosi
de’ suoi Tritoni i procellosi atleti,
ché ben saprò con miei ferrati abeti
le viscere squarciar de’ numi algosi.
   Se ferì la mia destra il dio di Delo,
impiagherà, vantando opre più chiare,
il gran Giove dell’acque anco il mio telo.
   Gl’imperi domerò dell’onde amare;
se poté contrastar Tifeo col cielo,
ben saprà guerreggiar Serse col mare.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it