Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
XLII
Al signor don Michele Casaburi, mio fratello.

   Nascesti all’armi; e dell’Armide all’arte
non oblia la tua man l’aste guerriere;
ché de’ tuoi brandi il chiaro acciar comparte
specchi ben degni alle tue ciglia altere.
   A Partenope tua cedan le sparte,
superate da te, le palme intere,
ché i lor figli mostrâr nel sen cosparte
varie spade dipinte, e tu l’hai vere.
   Del suo ferro al girar la destra ardita,
nella quinta sua sfera il dio più forte
tempestoso di stragi esser t’addita.
   Con le piaghe alle glorie apri le porte;
e chi brama immortal trovar la vita,
corre a cercar dalla tua man la morte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it