Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
XXVI
Alla mia ninfa in un giardino, nel tempo del verno.

   Impara, Elpina. A tua beltà sembianti
son tra’ ghiacci rifei gli orti languenti;
del freddo rivo i fuggitivi argenti
pingono di tua vita i dì volanti;
   simboli de’ tuoi lustri a’ dì tremanti
fan le tremole canne al suol cadenti;
e del bianco tuo crin le brine algenti
smaltano i geli a’ turbini sonanti.
   Mostra la curvità quel curvo alloro
del tuo bel fianco, e ’l calvo tronco incide
la tua calvezza infra il ramoso coro.
   E specchi fa di tue bellezze al fiore
Lucifero che nasce, un fior che ride,
Espero che tramonta, un fior che more.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it