Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
XXII
Per un giglio nel petto di bella donna.

   Or che smaltano a Flora il mondo ameno
con ricami d’odor maggi pittori,
et ascolta avvivar metri canori
le sirene de’ boschi il bel Tirreno,
   scherza giglio gentil del tuo bel seno
con fragranze sabee tra i molli avori;
e, s’iride è de’ campi, ai nostri amori
presagisce di pace a un dì sereno.
   Se a’ cilestri fulgori un ciel l’addito,
forse di tua beltà, che i cori abbatte,
esser bramò competitor fiorito?
   No: se l’onor delle sue foglie intatte
ei qui dispiega, ha baldanzoso ambìto
più del tuo sen che di Giunone il latte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it