Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
XVII
Invito bella ninfa alla villa, in tempo di verno.

   Or che dell’Orsa gli aliti gelati
legano a’ fonti i mormoranti argenti,
e veggio, afflitti a’ sibili de’ venti,
delle gemme d’april vedovi i prati,
   Nice, qui vieni; a’ tuoi candori innati
vedrò più gigli in mezzo a’ verni algenti,
e ne’ bei fior de’ labri tuoi ridenti
d’Ibla godrò gli aneliti odorati.
   Tra’ riflessi d’un gelo a’ labri il riso
smaltar potrai qui lieta, e in aurei lacci
il crin fregiar di molli sabe intriso.
   Tra nevi orionee la selva agghiacci,
ché, mirando su’ geli il tuo bel viso,
specchi faranno al mio bel foco i ghiacci.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it