Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
VII
Lamenti di Venere per Adone invaghito di Falsirena.

   Dell’empia maga a’ lusinghieri omaggi
s’hai dell’anima incauta i sensi intenti,
cadono, alle mie lagrime cadenti,
gli aprili in Cipro, in Amatunta i maggi.
   Delle mie vampe agli ostinati oltraggi
nutro nel cor mille vesuvi ardenti;
e, privi già de’ lumi tuoi ridenti,
mancano in ciel della mia stella i raggi.
   Pietà di Citerea. Gli occhi stellanti
a me rivolgi or che soccorso invoco,
s’anima di Ciprigna esser ti vanti.
   Ecco langue per te, mesta non poco,
la gran diva del riso in braccio a’ pianti,
la gran figlia dell’acque in grembo al foco.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it