Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
VI
Innamorato in tempo di primavera.

   Apre a’ balconi eoi l’uscio lucente,
miniando di fior gli emplemi al prato,
e, ’l suo bel cacciator godendo al lato,
ride al riso de’ fior l’Alba nascente.
   Sepellito tra’ gigli il verno algente
dell’aure assire al palpito odorato,
mentre abbraccia nel sen Zeffiro amato,
scherza al riso d’april Flora ridente.
   D’Opi nel grembo il gran tonante assiso,
al riso ognor degl’imemei stellanti,
rende un’iride al ciel ridente il viso.
   Fato crudel degli acidalii amanti!
Giubila il mondo innamorato in riso;
io sol mi struggo innamorato in pianti.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it