Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Delle sirene” [1685]
IV
Alla maestà cattolica di Carlo secondo re delle Spagne, per gli sponsali celebrati con la reina Maria Lodovica Borbone.

   Per ingemmar della gran sposa i manti,
per arricchir della gran sposa i troni,
un Gange t’inviâr l’eoe Giunoni,
Palla ti ricamò gli ostri regnanti.
   Per custodir di sue bellezze i vanti,
per darle in sen corrispondenti i doni,
ti compartì l’eterno Giove i tuoni,
Cibele t’apprestò mondi gemmanti.
   Per aprirle nel sen piaghe vitali,
Amor ti porse i fólgori, che scocchi,
Venere t’eccitò l’arme fatali.
   E per trovar l’alta beltà, che tocchi,
offerse a te l’alata dea cent’ali,
aperse a te l’occhiuta dea cent’occhi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it