Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Sonetti
XLVIII
Sdegnato con la sua donna propone di non amarla.

   Finta e cruda pietà, luci perverse,
mentiti sguardi e di sirena accenti,
falsi nunzi del cor, sospiri ardenti,
risi di pianto e gioie d’ire asperse,
   per voi la speme (ahi tardi il veggio) aperse
il chiuso seno ai miei desir già spenti
da voi; sparsi nel cor semi pungenti,
frutto di morte e di dolore emerse.
   Ove, poiché ragion non tronca o svelle
le vostre, ah, troppo in lui salde radici,
che nutrimento han dal mio pianto eterno,
   vi sparga sdegno almen sì lungo verno,
che di speranza in voi (sterpi infelici)
né fior, né fronda mai si rinovelle.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it