Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Sonetti
XLIV
Nel medesimo soggetto navigando su la Brenta.

   Ecco i’ lascio, madonna, il vostro cielo,
altrui sereno, a me torbido, oscuro.
Né so ben dir qual sia più freddo e duro,
o del cor vostro o di quell’Alpi il gelo.
   Parto, ma parte solo il mortal velo,
cui dar novello spirto in van procuro.
Già il mio sen vola a voi candido e puro
con l’ali del suo vivo ardente zelo.
   Questi in voi non trovando altro ricetto,
misero pellegrin, di fuor s’asconde
or tra le chiome, or ne’ be’ lumi ardenti.
   Ah fera donna, i remi sforza e l’onde
di questo fiume a voi volando, e i venti;
né ’l gel può penetrar del vostro petto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it