Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Sonetti
XXX
La lontananza della sua donna è cagione ch’egli or viva, ed or mora.

   Or che ’l mio vivo sole altrove splende,
cui prego o pianto a richiamar non vale,
un martìr angoscioso entro m’assale,
che ’l duro fin de la mia vita attende.
   Se pietoso pensier poscia mi rende
quella bellezza angelica e vitale,
spira ben vita al cor languente e frale,
ma dal duol, che l’affanna, ahi, nol difende.
   Misero e nel conforto e nel dolore,
che mentre or questo or quel cresce ed allenta,
qualor più vive al suo languir più more.
   Così, lasso, vid’io turbata e lenta
fiamma talor cui vien mancando umore,
lasciar in dubbio altrui, s’è viva o spenta.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it