Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Sonetti
IX
Bellezza e canto della sua donna mirabile.

   Taccia il cielo e la terra al novo canto
di lei ch’ha l’armonia celeste e ’l volto;
e con doppio valor vincendo ha tolto
il pregio al sole, a le sirene il vanto.
   O miracol d’Amor, leggiadro e santo:
così in lei sola ogni mio senso ho vòlto,
che bellezza non miro e non ascolto
voce che non mi sembri orrore e pianto.
   Quinci infiammando i miei pensieri algenti
l’anima sveglio addormentata e tarda,
per far eterno il suo bel nome e chiaro,
   poiché dal suon di sì soavi accenti
e dal girar de le due luci imparo
come di lei si canti e per lei s’arda.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it