Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
CXLV
L’adultera di Teocrito.

La donna a cui gradito
non è il pudico amor del suo marito,
perché sempre ha nel cor fisso il sembiante
de l’adultero amante,
d’agevol prole è ben feconda madre,
ma prole tal che non somiglia il padre.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it