Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
CXXXIII
In morte d’uomo valente.

Se l’immortal virtute
far potesse immortale
la vita a chi per essa in pregio sale,
vivresti or nel tuo velo,
alma gentil, come se’ viva in cielo.
Ma folle è ben chi brama
tardar anzi con gli anni il morir certo,
che gir là ’ve il suo merto
l’ha scorto e dove il chiama
la vita che le vite altrui prescrive.
Chi visse per morir morendo vive.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it