Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
CXIII
Sdegno cangiato.

Ardo non più di sdegno, e nel cor sento
addolcirsi l’ardore
e farsi l’ira e la vendetta amore.
Se mai sdegnoso affetto
s’avvampò nel mio petto, or me ne pento;
e sì del mio sdegnar meco mi sdegno,
che s’è fatto d’amor ésca lo sdegno.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it