Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
LXXVI
Parole e baci.

Con che soavità, labra odorate,
e vi bacio e v’ascolto;
ma se godo un piacer, l’altro m’è tolto.
Come i vostri diletti
s’ancidono fra lor, se dolcemente
vive per ambiduo l’anima mia?
Che soave armonia
fareste, o dolci baci, o cari detti,
se foste unitamente
d’ambedue le dolcezze ambo capaci:
baciando i detti, e ragionando i baci.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it