Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
XLVII
Nel medesimo soggetto.

Deh, come in van chiedete
d’udir, bella sirena, il canto mio:
se sorda sète voi, muto son io.
Al suon de’ vostri accenti
perdei la voce, e sol mi suona al core
armonia di sospiri e di lamenti.
E se ’l vostro rigore
a voi ne toglie il suon, mirate il pianto,
ché le lagrime mie sono il mio canto.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it