Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
XLI
Poter di donna amata.

O donna troppo cruda e troppo bella,
da voi vien la mia stella:
voi sète la mia vita e la mia morte.
Ma se la morte sète,
perché la vita ne’ begli occhi avete?
E se sète la vita,
ché non mi date aita?
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it