Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
XXXI
Oimè gradito.

Oimè, se tanto amate
di sentir dir oimè, deh perché fate
chi dice oimè morire?
S’io moro, un sol potrete
languido e doloroso oimè sentire;
ma se, cor mio, vorrete
che vita abb’io da voi, e voi da me,
n’avrete mille e mille dolci oimè.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it