Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
XXVII
Nel medesimo soggetto.

Or che ’l meriggio ardente
al dolce sonno e placido richiama
e gli uomini e le belve,
destati, ninfa; il tuo fedel ti chiama
tra le segrete chiostre e ’l fido orrore
di queste ombrose selve,
dov’è sol meco Amore.
Vieni, deh vieni omai; non far dimora,
odi, un antro c’invita, e dice: — Ora, ora.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it