Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Madrigali
XXIV
Cangiati sguardi.

Occhi, un tempo mia vita,
occhi, di questo cor dolci sostegni,
voi mi negate aita?
Questi son ben de la mia morte i segni.
Non più speme o conforto.
Tempo è sol di morire, a che più tardo?
Occhi, ch’a sì gran torto
morir mi fate, a che torcete il guardo?
Forse per non mirar come v’adoro?
Mirate almen ch’io moro.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it