Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Sonetti
CVI
Espressione d’incontinenza amorosa.

   Legge amica del vero, al senso grave,
che per me tieni Amor sì male a freno,
per te sostenne un tempo, or ne vien meno,
l’alma, che schermo incontra ’l duol non have.
   Ben ella il suo fin mira, piagne e pave,
e vorria pur di te stamparmi il seno,
ma repugnante legge ha nel sereno
di duo begli occhi Amor troppo soave.
   Così in carcere aperto un dolce errore
l’ha chiusa, ove ’l piè infermo or fugge, or torna
al rallentato nodo, e non disciolto.
   Se tu nol rompi, ahi, di che stami Amore
tenaci il tesse, e per mio mal l’adorna,
com’è bello il peccar dentro un bel volto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it