Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Battista Guarini [1538 - 1612]

Rime [1663]
Sonetti
CV
Prega Dio che gli abbia compassione dell’amorosa sua incontinenza.

   Vinse un tempo il desio fero e tenace
l’alma armata del vero; or l’armi rende,
e schermo sol del suo nemico attende;
già tutta in preda al duol vinta soggiace.
   Padre eterno del ciel, questa vivace
cura che sì m’infiamma e sì t’offende,
s’è pur forza d’amor, chi mi contende
la tua dolce pietate e la tua pace?
   Mira com’è di lui l’alma men forte,
e come dal dolor vinto s’atterra
di suo voler non volontario il core.
   Tu, primo amor del cielo e de la terra,
pur fusti amante, e te sospinse a morte
celeste sì, ma pur soverchio amore.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it