Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Lorenzo Casaburi Urries [? - XVII sec.]

Da “Le quattro stagioni” [1669]
XIV
Querele di bella donna col suo marito poeta.

   Forsennato, che fai? D’onor ti spogli,
mentre segui anelante aura d’onore;
ché me distempri in lagrimoso umore,
i nomi altrui per eternar ne togli.
   Amori e vezzi entro le carte accogli,
e di sdegni e rigor mi colmi il core;
legando i carmi in musico tenore,
le braccia dal mio sen, lassa, disciogli.
   Gli eruditi tuoi lumi ombre letali,
i poetici fior spine pungenti,
ed insipidi a me sono i tuoi sali.
   Son delle Muse i canti a me lamenti,
e se tre Furie han l’anime infernali,
tu ne susciti nove a’ miei tormenti.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it