Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonino Galeani [? - XVII sec.]

Da “Raccolta di sonetti d’autori diversi ed eccellenti dell’età nostra” [1623]
10
Vecchio e zoppo amante di giovani e belle donne.

   Ferma, Licisco, e mira, e ridi. Il troppo
lascivo Fauno, là dove un mescuglio
fa d’edra e di vitalba alto garbuglio,
traccia una ninfa, ancorché vecchio e zoppo.
   Per veder non veduto, o come in groppo
si rannicchia l’astuto entro il cespuglio!
Tal caccia egli usa, o sia ’l dicembre o ’l luglio,
e veltro e cacciator. Deh, siamgli intoppo,
   col grido disturbiamolo o col fischio;
che s’avien che scoperto ei ci conosca,
l’un fuggirà l’impresa e l’altra il rischio.
   Se ’l rio ladron verso di qua s’imbosca,
attizzagli il mastino. Ahi, ch’ella è in vischio;
ahi l’afferrà, ahi l’ha colta, ahi si rimbosca.

8: siangli > siamgli. 12: si sbocca > s’imbosca.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it