Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Alfonso Antonini [1584 - 1657]

Da “Rime” [1615]
LXXVIII
Amante miserabile.

   Mentre il doglioso e misero Sereno
la bella Cinzia sospirando prega,
ed ella al suo languir pietà diniega,
l’infelice si strugge e ne vien meno.
   D’amarissima doglia il cor ripieno,
ai sordi tronchi le sue pene spiega,
e i tronchi e i sassi ai suoi lamenti piega;
ma non piega e non move un molle seno.
   Infelice amator cerca dolente
i boschi errando, e sbigottito cova
sotto smorte sembianze il foco ardente.
   Ben infelice e sfortunato a prova.
Pallido, afflitto, flebile e languente,
la pietà porta in volto e non la trova.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it