Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Alfonso Antonini [1584 - 1657]

Da “Rime” [1615]
LXXI
Alchimista amoroso.

Alchimista d’Amor fatto son io.
Del mio vano lavoro
son mantici i sospiri.
Le fiamme ho nel cor mio;
e de l’istabil sen, ch’amo et adoro,
il vivo argento trasformar desio,
per farlo oro di fede e di costanza.
O mia folle speranza.
Questi sono d’Amor novi martěri,
dietro a pazzo disegno,
poi che m’ha tolto il cor, tôrmi l’ingegno.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it