Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Alfonso Antonini [1584 - 1657]

Da “Rime” [1615]
LXIII
D’aura celeste cantatrice.

D’uno speco odorato,
d’una canora conca
spira un’AURA del ciel musico fiato;
che fra le perle, ove si frange e tronca,
e l’aria e l’aure molce
di melodia sì dolce,
che in quell’antro beato
par che i concenti e le dolcezze intere
l’eco risponda a le celesti sfere.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it