Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Alfonso Antonini [1584 - 1657]

Da “Rime” [1615]
VII
Inamoramento.

   Sotto ’l colle de l’elci, ov’è che porga
viva selce dal sen l’onda sassosa,
che, garrula cadendo e strepitosa,
in un laghetto limpido s’ingorga,
   vidi da prima, ove lo stagno sgorga,
la mia fiamma d’amor ne l’acqua ondosa.
Vidila ignuda ne’ bei flutti ascosa,
sola, e senza timor ch’altri la scorga.
   Faceano al bianco avorio i crespi argenti
cortese velo; e da quell’onde uscîro
gl’incendi del mio cor, le fiamme ardenti.
   Quindi, qualvolta del mio mal sospiro,
versan gli occhi d’amor rivi dolenti,
nato da l’onde in onde il mio martiro.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it