Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Domenico Benigni [? - XVII sec.]

Da “Raccolta di sonetti d’autori diversi ed eccellenti dell’età nostra” [1623]
2
Dolce servire in amore.

   Quando giunse nel cor l’imagin bella
di lei, che per mia donna il Ciel mi diede,
Amor, quel che di te per fama uom crede
provai, forse così volea mia stella.
   Ma sì dolci nel sen fûr le quadrella,
che s’a morte mia vita unqua non cede,
giuro ne le tue mani eterna fede;
né signoria temo superba e fella.
   Anzi cara così nel petto intendo
mia servitù, che de le sue passate
vane dolcezze ogn’or l’alma riprendo.
   E sol mi duol che di mia breve etate,
duce falso col volgo anch’io seguendo,
vissi gli anni più verdi in libertate.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it