Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ferdinando Donno [1591 - 1649]

Da “La Musa lirica” [1620]
Affetti platonici
VIII
La bella turca.

   Va grave il volto; e ’n barbara divisa
porta al barbaro crin sferico mondo,
e ’n tron di gloria serico e ritondo
cornuta luna, in egual linea assisa.
   De la fronte il seren folgora in guisa,
ch’al sereno del sol non è secondo;
al balen de le luci almo e giocondo
resta d’illustre piaga ogn’alma incisa.
   Per far le glorie sue famose e conte,
e dimostrar come saetti e scocchi,
vien da barbaro ciel turco orizzonte.
   S’arme par che non usi, arco non tocchi,
lo porta ben saettatore in fronte,
le porta ben fulminatrici agli occhi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it