Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Mamiano [? - XVII sec.]

Da “Rime” [1621]
1
Proemio.

   Dal cor, dagli occhi e da la penna trassi
sangue, pianto ed inchiostro alor ch’io fui
servo d’Amore, me lasciando i passi,
incauto, volsi per seguire altrui.
   Dal volto del mio sol, da’ lumi sui,
dove sovente il sol specchiando stassi,
non so come in me morto e vivo in lui,
arsi gli spirti abbandonati e lassi.
   La mia vita pendea solo dal giro
del guardo lusinghiero, ed era al core
il sospirar tormento, e non respiro.
   Ora, pentito di ś lungo errore,
piango del pianto, e con ragion m’adiro
(ma tardo, oimè) di lui, di me, d’Amore.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it