Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Cristina Dudley Paleotti [1650 - 1719]

Da “Poesie italiane di rimatrici viventi” [1716]
III

   Mentre all’orror de’ lunghi affanni miei
l’anima fra se stessa sta pensosa,
e tenta di fuggir quei crudi e rei
occhi, cagion di sua fiamma amorosa,
   volgendo allor lo sguardo ai dolci e bei
lumi dell’idol mio, l’anima paurosa
raffrena il suo desire, e più da quei
crudi tiranni di scampar non osa.
   Poi ripensando alla cagion primiera
che sul regno e sul Tebro ogni speranza
le tolse, e a quella fé spergiura e nera,
   torna a pentirsi, ma più non s’avanza;
che basta a raffrenar sua voglia altera
di quel volto gentil la rimembranza.

3: tanta > tenta.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it