Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Cesare Giudici [1634 - 1724]

Da “La bottega de’ ghiribizzi” [1794]
Sonetti giocosi
I
L’autore.

   Io son dottore, e so la mia ragione;
son poeta, e so far più d’un sonetto;
d’un po’ d’architettura io mi diletto,
e di pittura ho qualche cognizione;
   adoprar so la spada a l’occasione,
e, danzando, m’è noto ogni balletto;
so sonar di chitarra, e se mi metto,
canto anche un poco sul falso bordone;
   la politica intendo e la morale;
so in qual modo s’astrologa e indovina,
né di geografia discorro male.
   Ma tante scienze son la mia ruina,
perché Amor, ch’è ignorante, e fa il sensale,
dice che vuol moneta, e non dottrina.

6: baletto > balletto.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it