Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Giovanetti [1598 - 1631]

Poesie [1622]
Sonetti
69
Cristo velato.

   Perché con nero velo o infausta sorte,
celeste AMOR, ti bendi? e con qual arte
celi il guardo divin, che spetra e parte
de’ cor lo smalto adamantino e forte?
   Forse per non mirar l’anime absorte
in cupo mar di colpe irne in disparte?
O per ritrarle a più sicura parte
a la cieca tu corri in braccio a Morte?
   Ch’allora fia che quindi il sol coperto
di fosche nubi, e quinci ogni aspro et irto
scoglio spezzato et ogni avello aperto,
   e ch’io vedroti non d’alloro o mirto,
ma coronato di pungente serto
su la croce versar l’ultimo spirto.

8: morte > Morte.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it