Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Giovanetti [1598 - 1631]

Poesie [1622]
Sonetti
67
A San Giovanni Evangelista, per quelle parole «Discipulus ille quem diligebat Iesus».

   Quando mai groppo d’amicizia eguale,
o grave incendio di conformi ardori,
poté stringer due petti, arder duo cori
fra servo uměle e prencipe immortale?
   E pure ecco d’un uom caduco e frale
il Monarca del ciel sente gli amori,
et ecco con insoliti favori
a salir sopra il ciel gl’impenna l’ale.
   E quando poi (discepolo felice)
ha di pallor di morte il volto impresso,
e da mille ferite il sangue elice,
   o d’infinito amore ultimo eccesso,
ecco gli dona ancor la Genitrice,
e in sembiante di lui lascia se stesso.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it