Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Giovanetti [1598 - 1631]

Poesie [1622]
Sonetti
37
Per le nozze del signor Giacinto Centini e Girolama Malaspina.

   CINTI di vezzi e di tranquille paci,
di dolc’ire e di placidi rigori,
scendano a cento a cento i molli Amori,
lieti scuotendo l’amorose faci.
   Rida con Giove e con le sue seguaci
stelle là su nel ciel la dea de’ cori,
cadan dal crin de l’Alba a nembo i fiori,
e ’l Sol sparga i suoi rai puri e vivaci,
   or ch’a tronco gentil rigida SPINA
innestando Imeneo stringe, e confonde
con guerriero valor beltà divina;
   cha da nesso sì dolce, e non altronde,
vaghe siepi di rose il ciel destina
del Tronto altero a le famose sponde.

3: amori > Amori.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it