Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Giovanetti [1598 - 1631]

Poesie [1622]
Sonetti
29
Prega prima e poi minaccia Borea che cessi.

   Se di odori di Saba, aura non vile,
tributaria al tuo soffio, intorno spiri
e, sempre in te pietoso, il guardo giri
la tua bella Orizia, Borea gentile,
   deh cangia omai contra l’usato stile
gli alteri fiati in placidi respiri,
sì che il ciel ne discopra i suoi zaffiri
e ’l suo manto di fior dispieghi aprile.
   S’altrimenti tu fai, certo t’inganni,
ché se Cilla s’adira, alora armarsi
pronta tu la vedrai solo a’ tuoi danni.
   Fiano i tuoi fiati o dissipati e sparsi
da’ miei sospiri, o i tuoi gelati vanni
dal mio bel sole inceneriti ed arsi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it