Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Giovanetti [1598 - 1631]

Poesie [1622]
Sonetti
19
La Musa, ch’in villa si era divenuta mutola, ripiglia il canto nella città.

   Del mio dolor consolatrice amica
sperai solinga selva, ove sin ora
fei, lungi dal mio sol, mesta dimora,
or per la valle or per la piaggia aprica.
   Ma al mio desir la ritrovai nemica,
ch’il garrir d’Eco, il sibilar de l’ôra,
il rio che piange e l’usignuol che plora,
mi rinovava ognor la doglia antica.
   Tacque la lingua gli amorosi lai,
fêssi muta la cetra; e ’l rio cordoglio
nel centro del mio cor chiuso serbai.
   Ora, che senza nuvole di orgoglio
riveggio del mio sol gli usati rai,
nova statua di Tebe, il canto scioglio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it