Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Marcello Giovanetti [1598 - 1631]

Poesie [1622]
Sonetti
1
Dedica il suo rimario alla sua donna.

   S’a la mia donna o simulacri o marmi
erger non posso incontr’al Tempo edace,
con queste carte almen l’ingegno audace
fia che contra di lei Morte disarmi.
   E perché giunga agli ultimi Biarmi
de le bellezze sue fama verace,
tolgo a l’ali d’Amor penna loquace,
e d’inchiostro di sangue imprimo i carmi.
   Ma se lo stil al suo dovuto onore
giunger non può, qual fragil pin che rada
non lungi da l’arene il salso umore,
   tu ad ogni cor le agevola la strada,
levala tu su le tue penne, Amore,
se non vuoi che il tuo regno a terra cada.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it